cerca

Keynes in soffitta / 2

9 Agosto 2011 alle 10:50

Andrei piano a mandare John Maynard Keynes in soffitta, e non solo perché faccio, molto peggio di lui, il suo mestiere. Keynes è stato un genio per la sua epoca, nonostante non prevedesse il futuro (divenne ricco in Borsa per la buona ragione che contribuendo a Bretton Woods ed a tutto quello che ne seguì, sapeva che sarebbe accaduto dopo le decisioni assunte grazie al suo contributo). Dubito che tutti i keynesiani lo siano stati, geni, e, soprattutto, che si debba ascrivere al grande inglese la colpa di ciò che dopo di lui, in suo nome, è stato detto. A differenza di molti economisti liberisti, che hanno contribuito non poco alla crisi nella quale ci dibattiamo da 4 anni, grazie ai loro modelli matematici che prevedevano tutto, Keynes faceva scarso uso di modelli matematici. Osservava la realtà e ne traeva conclusioni, non applicava modelli. Poi, se l'etichetta di keynesiano serve a sparare addosso allo statalismo, va bene: but not in my name.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi