cerca

Cronache da Londra

9 Agosto 2011 alle 13:30

Londra 1911, la capitale orgogliosa e schizzinosa del più vasto impero coloniale dl mondo. La capitale delle più incrollabili certezze di una monarchia costituzionale e di un popolo che “nell’essere inglesi” individuava uno stile di vita senza pari. Londra 2011, la capitale schizofrenica del Regno Unito. La capitale di una monarchia ridotta ad apparenza e di un popolo che “nell’essere inglesi” individua il disagio della propria condizione. Dalla raffinata consapevolezza di una identità alla grossolana mescolanza di cento componenti diversi. Per qualcuno è un progresso. Quanto accaduto negli ultimi giorni non sembra confermarlo. Certo, per progresso si può intendere quello che si vuole. Una caratteristica culturale dei tempi attuali è quella che, per cambiare comportamenti e costumi che non ci piacciono, sia necessario e sufficiente praticare il loro contrario. Comodo e veloce. Forse troppo?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi