cerca

Se i mercati pazzi

6 Agosto 2011 alle 13:00

Facciamo i pazzi anche noi. Il sistema finanziario, mi spiega chi ne sa molto più di me, è diventato una specie di gigantesca bisca di scommesse. Così, un'azienda quotata, tra l'oggi e il domani si trova a valere meno di quanto produce o possiede e qualcun altro, dall'altra parte del globo, si riempie le tasche, ha trasformato la cartaccia in denaro. Allora perchè sopravvalutare il peso dei discorsi pubblici dei politici sullo stato dell'economia, perchè pensare che qualunque cosa dica Berlusconi, o Trichet, abbiano un qualche peso? E i giornali, gli economisti, ben consapevoli di questa follia, perchè stanno lì a fare commenti negativi che secondo me, non fanno che alluzzare gli squali dei mercati che trovano un fondamento e ammantano di legittimità tutti questi miliardi che bruciano? Non si può più semplicemente cambiare questo sistema finanziario fatto di titoli tossici e scommesse al ribasso? Ma non parlavano di cambiare le regole? Altrimenti, beh, non ci resta che fare i pazzi anche noi e dichiarare che diamine ci viene in mente ogni mattina. Propongo un lancio di agenzia ogni quarto d'ora, l'Italia sta diventando leader nel mercato dei fagioli, la banca Toscana sta per comprare il Real Madrid, la giustizia italiana non è lenta, riformeremo le cancellerie dei Tribunali dotando tutti gli Uffici di triciclo e così via.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi