cerca

La questione morale: il succedaneo dell'incapacità

28 Luglio 2011 alle 18:00

Libro formidabile "Anni 70". Onore agli autori:Giuliano Cazzola, Simonetta Matone, Filippo Mazzotti, Domenico Sugamiele. Non per semplificare, ma il capitolo conclusivo contiene uno spunto di riflessione etonnante. Infatti così chiariva Enrico Berlinguer a Eugenio Scalfari:”Dunque: primo, noi vogliamo che i partiti cessino di occupare lo Stato. I partiti debbono, come dice la nostra Costituzione, concorrere alla formazione della volontà politica della nazione; e ciò possono farlo non occupando pezzi sempre più larghi di Stato, sempre più numerosi centri di potere in ogni campo, ma interpretando le grandi correnti di opinione, organizzando le aspirazioni del popolo, controllando democraticamente l’operato delle istituzioni. Ecco la prima ragione della nostra diversità. Le sembra che debba incutere tanta paura agli italiani?”. Esegesi: i verbi che evidenziano come Berlinguer intendava i partiti sono: interpretare, organizzare, controllare. Ovviamente in tutte le loro estensioni implicite. Impossibile esprimere meglio il concetto di egemonia. Con questi verbi l’occupazione dello Stato passa in secondo piano. Quel progetto è teologico: vuole impossessarsi delle coscienze. L’ètat suivra. Poiché l’interpretazione, l’organizzazione e il controllo non possono essere fette di torta uguali, di pari peso politico e efficacia, ma dipendono ovviamente, dalla “potenza” dei vari partiti, è palese che questi attributi, Berlinguer li rivendicava per sé. Se tutti i partiti, infatti, ne fossero stati ispirati in ugual misura, dove sarebbe stata la diversità? Quello che intendono per diversità consiste nel pretendere di esserne gli unici utilizzatori. Legittimo, spontaneo averne paura. Magari allora. Oggi sono monotoni, patetici, anni luce lontani dalla potenza suggestiva di Berlinguer e sprecano, come rampolli degeneri, gli ultimi spiccioli di quel patrimonio politico, in giochetti squallidi e tatticismi di basso conio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi