cerca

Bersani non è Berlinguer

28 Luglio 2011 alle 10:23

Il disagio che in questi giorni attraversa il Pd a proposito dei vari casi giudiziari che lo riguardano è dovuto al fatto che questa volta esso si trova nel ruolo di accusato e non di accusatore. L'antiberlusconismo, infatti, ha ormai da anni abituato i leader di questo partito a costruire la loro opposizione essenzialmente sulle accuse al Cavaliere e ai suoi collaboratori. Quando i fatti dimostrano che la questione morale riguarda tutto il mondo della politica e non solo il Pdl, ecco che il Pd entra in crisi e cominciano i distinguo (diversità politica e non genetica) se non addirittura le minacce di querela. La ragione vera è che la questione morale, come sosteneva Berlinguer nel lontano 1981, va affrontata senza riserve in tutta la sua complessità, ponendo fine alla commistione tra affari pubblici e affari privati cha ha trasformato i partiti in vere e proprie macchine di potere. Ma Bersani non è Berlinguer.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi