cerca

I "prodotti" di una società

26 Luglio 2011 alle 16:35

I "prodotti" di una società non si contano a uno su cinque milioni. Io potrei dire che l'italiano che parcheggia in seconda fila è un prodotto della nostra società, perché posso riscontrarne molteplici esempi nell'arco di una giornata. Il pazzo omicida che vuole rifondare l'Ordine dei Templari è una partenogenesi della sua stessa mente, non è un delfino di un movimento che ha nel suo statuto le stragi di ragazzini del partito laburista. Schegge impazzite ce ne sono in tutte le società, e ovviamente i loro pretesti ideologici e gli obiettivi della loro violenza variano a seconda del Paese che ha la sfortuna di trovarsene uno sul groppone, ma da qui a colpevolizzare la società norvegese per quello che ha fatto Anders Breivik mi pare che ce ne passi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi