cerca

I costi della casta

25 Luglio 2011 alle 17:00

Che la casta abbia dei costi, è inevitabile, in tutto il mondo è così, e direi che è anche giusto. Ma guardando con più attenzione, neanche poi molta, si nota che la casta costa di più tanto minore è il grado di sviluppo della nazione e tanto maggiore è il suo grado di corruzione presunto, ossia spesso i politici che guadagnano di più sono anche i più corrotti. Circa la corruzione, frequente strumento di arricchimento della politica anche in Italia, essa è sempre a carico del cittadino: infatti il corruttore del politico di turno, viene sempre ricompensato con benefici che come minimo equivalgono al valore economico della bustarella. Spesso, essendo i politici amministratori poco efficienti e molto generosi nel regalare soldi altrui, vanno ben al di là di tale valore. La cosa, ossia che la corruzione è sempre a carico dei cittadini, di per se è elementare, viceversa un sistema corrotto non sarebbe “economicamente sostenibile”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi