cerca

Italia 2011, Fenomenologia della paura

21 Luglio 2011 alle 12:30

La paura di una nuova raffica di monetine ha sicuramente orientato il voto della Camera di ieri; la paura del default orienta le scelte di politica economica, per la verità scarse da quando, con l'Euro abbiamo perso la politica monetaria, e da quando, con un debito pubblico da incubo, non possiamo fare leva sulla politica fiscale. La paura di rimanere isolati in Europa ci ha fatto partecipare a una assurda e anacronsitica guerra di Libia; la paura della Magistratura militante (per corruzione, interesse privato in pubblici uffici, favori, ecc.) determina le scelte politiche (come e' stato anche per il fenomeno Fini-Fli, sancito ieri da un Della Vedova irriconoscibile, che pare essersi scordato chi è, da dove viene e che cosa sta a farci alla Camera). La paura fa assomigliare il premier a un re Tentenna; la paura toglie all'Italia un futuro da protagonista nel settore nucleare (che chissa' quali sorprese tecnologiche potrebbe riservare in futuro. La paura della piazza determinerà le prossime elezioni. La paura di perdere lo zoccolo duro del proprio elettorato fa perdere coerenza a Maroni. La paura e l'incertezza sul futuro non fanno capire a questa maggioranza che occorre saper essere populisti con coraggio: ad esempio eliminando tutte le prebende e i privilegi davvero spropositati e inutili. La paura determina una classe mediatica prona al peggior populismo (il giustizialismo), e toglie parola e intelligenza ai maggiori giornali italiani; e dunque la paura serpeggiante lascia al coraggio mediatico di Giuliano Ferrara autostrade per uno spazio quasi solitario di dignitoso giornalismo indipendente e ai foglianti l'orgoglio di farlo proprio. L'articolo di Merlo sul memoriale di Papa e sulla faida nella Procura di Napoli fanno onore a questo giornalismo coraggioso, mostrano il volto della verità: sempre scomoda da accettare. La paura chiude il sipario sulla Seconda Repubblica. La Terza, o sarà costruita sul cedimento alla paura o dovra' liberarcene per sempre.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi