cerca

Commite acuta

14 Luglio 2011 alle 10:04

L’ultimo esempio è il Decreto legge 98/2011, meglio noto come “manovra economica”: un provvedimento formato da 41 articoli, 434 commi, 3 allegati, 144 pagine di quotidiano fitte fitte. Un simile modo di legiferare lascia alquanto perplessi. Ogni giorno spuntano nei reconditi meandri del suo testo disposizioni sconosciute: persino i parlamentari che hanno intenzione di votare a favore del decreto non ne conoscono esattamente il contenuto. Ai nostri rappressentanti infatti, spesso in altre faccende affaccendati, manca il tempo materiale necessario a leggere con la dovuta attenzione testi legislativi così mostruosamente corposi. La finanziaria 2010 conteneva 250 commi in un solo articolo, la finanziaria del 2005 ne aveva 593, fino ad arrivare a quel mostro giuridico della finanziaria 2006, unico articolo con 1365 commi, record assoluto mondiale. Per rispettare le leggi bisognerebbe sapere esattamente cosa dicono. Regola non scritta della Costituzione: scrivere norme brevi, e possibilmente in italiano. La nostra Costituzione comprende 139 articoli, ognuno dei quali non supera i 3 commi. Perché il legislatore non la prende come modello nella sua infinita emanazione di leggi ping pong, che si rimandano le une alle altre, con un profluvio di commi?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi