cerca

La III guerra mondiale

11 Luglio 2011 alle 19:45

Non credo che gli avvenimenti italiani siano avulsi da accadimenti internazionali. L'idea di indebolire l'Italia non è nuova,ed appartiene ad un gruppo di potere cui aderiscono molti esponenti delle nostre Istituzioni e perfino osannati uomini di cultura. A questi si uniscono, in buona fede, cittadini inconsapevoli che preferiscono dare retta alla propria pancia piuttosto che approfondire i temi e far funzionare il proprio cervello. Lo scontro tra poteri è a tutto campo, e anche Ruby è una pedina di questa partita a scacchi, che sembra oggi avere almeno un vincitore: Carlo De Benedetti. Mettere in crisi Berlusconi sul piano personale, poi su quello finanziario, con il progetto di farlo fuori politicamente, sembra essere considerata una condizione necessaria, pur se non sufficiente, a sottomettere economicamente l'Italia, con vantaggi per Francia e America. Anche Gheddafi e la guerra in Libia sono un aspetto di questa strategia. L'Occidente, nel Duemila, si fa la guerra così.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi