cerca

Le inadempienze del governo di centrodestra

8 Luglio 2011 alle 11:30

Non passa giorno che non si registrino situazioni di tensioni nella coalizione Pdl-Lega e si continua con i rituali tipo " non ci sono alternative". Ma non è così che si governa l'Italia. Adesso è arrivata la manovra che effettua i soliti tagli, ma non tocca i costi della politica, con la "benedizione" dl Pd, che adesso ha scoperto la parola"sobrietà", ma non mi pare che abbia presentato, come maggiore partito di opposizione, una contro manovra. Certamente sono troppi i poteri del ministro Tremonti: bisognerebbe tornare a tre ministeri. Non parliamo poi della vicenda dell'abolizione delle province: la maggioranza è stata salvata dal solito Pd, che non ha strategie alternative e agisce come una specie di "pugile suonato": Proprio sulle mancate promesse, vedi abolizione delle province e riduzione della pressione fiscale, Giuliano Ferrara aveva fatto un'analisi , all'indomani del primo turno delle elezioni amministrative. E' arrivata la batosta del secondo turno e nulla è cambiato. Capisco che adesso arriva il "generale Agosto", ma, se prosegue in questo modo, questa coalizione è destinata alla sconfitta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi