cerca

Sarà anche roba nostra...

7 Luglio 2011 alle 11:58

...Ma il comma salva Fininvest, apparso e poi scomparso, come Fregoli, fa pensare al dilettantismo più puro. Al dilettantismo di coloro (lo ha ben ricordato qualcuno su Hpc) che avevano una maggioranza bulgara per governare ed hanno impiegato i primi due anni, quella della luna di miele, a fare leggi ad personam, evitando di decidere, evitando qualunque cosa che, allora, potesse essere fatta forti della vittoria elettorale. Le liberalizzazioni potevano essere fatte, le riforme a costo zero potevano essere fatte, tante cose potevano essere fatte: no, abbiamo pensato al processo breve e ad ogni sorta di provvedimenti simili, lasciando ben poco spazio a tutto il resto. Gente così dilettante da non sapere che fare (spero che qualcuno si ricordi che circa un anno fa si lamentava l'inattività del parlamento, causa assenza di fondi da spendere!) quando da fare c'era tantissimo: e se proprio non si fosse saputo fare nulla in Parlamento, vivaddio, forse si poteva pensare al partito. Sarà anche roba nostra la Fininvest: nel frattempo sono robe nostre l'aumento della pressione fiscale, la Tav che non parte (ma tanto dalle mie parti non arriva, la costiera Adriatica non merita l'alta velocità, dobbiamo aver sbagliato qualcosa), personaggi come Scajola che sono impresentabili non per gli appartamenti, ma per quello che (non) hanno fatto. E mi infastidisce continuare, pensando a tutti quelli che mi diranno che sì, però, la legge Biagi, il Ministro Maroni che arresta tanti criminali, la riforma Gelmini, l'attenzione al caso Englaro, le leggi sulla fecondazione artificiale. Va tutto bene, ma se questo governo riportasse a Gesù tutti i talenti che gli sono stati dati, Nostro Signore, perlomeno, si altererebbe un poco.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi