cerca

La gestione crepuscolare del Pdl

2 Luglio 2011 alle 12:00

Appena dopo l’investitura, la prima proposta che il neo-segretario Alfano ha lanciato è stata la candidatura di Berlusconi alle prossime elezioni. Questo modo tutto gattopardesco di cambiare tutto per non modificare niente è ormai diventato di casa nel Pdl. E’ possibile che tanti personaggi seri, che pure vi sono nella dirigenza di questo partito, non si rendano conto di tutto questo? E’ giusto continuare ad affidare i destini della destra italiana, che finora è stata maggioranza nel paese, a questa gestione crepuscolare che ormai non ha più niente da dire?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi