cerca

Blocco del turn over

30 Giugno 2011 alle 18:29

Tra le misure che il governo sta per adottare è previsto anche il blocco dei contratti pubblici e del turn over. Nel tempo si è fatto più volte ricorso a dette misure tese a diminuire i costi della Pubblica Amministrazione. Ma l’esperienza passata ci insegna che spesso il blocco del turn over ha anche favorito l’ assunzione di personale a tempo determinato, aumentando così l’ esercito dei lavoratori precari nello Stato. Sono assunzioni fatte con sistemi clientelari, formalmente effettuate per fronteggiare situazioni di particolare urgenza. Detti precari, meritevoli e non, spesso poi vengono assunti definitivamente con concorsi banditi ad hoc. Sono dipendenti, in genere, “di parte” che non assicurano la dovuta e necessaria imparzialità. Insomma il blocco del turn over non sempre produce una effettiva riduzione dei costi ma alimenta il clientelismo delle forze politiche. Per la piena trasparenza e per il buon funzionamento dello Stato, a mio avviso, bisogna avvalersi solo di personale qualificato ed imparziale assunto con pubblici concorsi come previsto dalla nostra Costituzione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi