cerca

Oltre il danno, la doppia beffa

29 Giugno 2011 alle 17:49

A causa della situazione incancrenitasi a Napoli ridotta a una discarica a cielo aperto, e con l'estate e le eventuali malattie che incombono, l'Italia sta subendo un doppio risultato negativo. Non solo sta perdendo tutti i giovamenti portati dal governo Berlusconi grazie all'intervento diretto dello stesso Presidente del Consiglio che, non potendo permettere la costruzione di termovalorizzatori per cause esterne (camorra?), è intervenuto di persona con l'ausilio della polizia per sbloccare la situazione, ripulire il ripulibile e allo stesso tempo cercando di convincere la popolazione a comportarsi di conseguenza, a fare la raccolta differenziata per non ritornare al punto di partenza. Infatti, l'aiuto dato è stato solo temporaneo, una sorta di esempio di senso civico da emulare. Nonostante questo, siamo già tornati al punto di partenza in quanto i napoletani non solo non hanno ringraziato Berlusconi ma gli hanno voltato le spalle votando per De Magistris, demagogo e soltanto a caccia di voti. De Magistris che attualmente, non avendo risolto ancora l'emergenza rifiuti - come peraltro aveva promesso durante la campagna elettorale per le scorse amministrative - molto probabilmente farà subire non solo a Napoli ma all'Italia intera una grossa sanzione da parte della UE. Quando c'è da complimentarci con l'efficienza dell'Unione Europea e beneficiare del suo porre dei paletti dovremmo approfittarne subito per non rischiare di rimanere al palo, di incrementare i tanti sprechi italiani e per rispettare ciò che il governo in carica sta attuando al fine di migliorare la propria situazione fiscale e finanziaria.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi