cerca

I No Tav ipertecnologici

29 Giugno 2011 alle 20:30

Ecco il racconto in diretta dalle barricate con mezzi tecnlogicamente avanzatissimi, tutta roba che fa ingrifare grillo: twitter, facebook,ipad,ipod. La rete come mezzo indispensabile della rivoluzione (ma Lenin come avrà fatto a ribaltare un impero con dei contadini ignorantissimi senza Twitter e a malapena acculturandoli con il volantinaggio...mah). La mia questione comunque è questa: i valligiani non vogliono quest'opera perchè chissà l'inquinamento della valli che procurerà. Ma, per coerenza civile, si chiedono quanto il loro ipad, ipod, Twitter insomma 'sta benedetta tecnologia salva popoli, in realtà, quanto inquinamento crea dall'altra parte del mondo? Quanto inquinamento e sfruttamento di popoli ci sono dietro il reperimento delle materie prime per far usare questa tecnologia al civilissimo utente occidentale. Che l'assemblaggio di tali mezzi avviene in fabbriche chiamate anche dei suicidi. In occidente pochi se lo chiedono, del resto 'sti cazzi, basta che non sia nel mio giardino. Se si suicida un cinese in quei loculi di fabbriche dove ci dormono pure, chissenefrega, l'importante è la rivoluzione con il mio nuovo apple! Mica il ciclostile alla lenin, no, i byte anche se "grondano" sangue e tanto sudore di qualcun'altro!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi