cerca

La riservatezza ma-de-che

28 Giugno 2011 alle 18:00

E' un onore, ma sono ancora più "indietro" della Signora Banchelli. Per me un procuratore della Repubblica non dovrebbe andare in tv a discettare delle sue indagini in corso: anche perchè non può far altro che discettarne, di quelle indagini, giusto? Non solo, ma trovo inquietante non tanto che si possa discutere pubblicamente, con diffusione nazionale, di un cittadino indagato (per quanto anche qui ci sarebbe molto da dire sul metodo giornalistico), ma che lo si possa fare in un contesto televisivo in cui l'accusatore viene intervistato, mentre l'accusato è in galera. Questo è ingiusto da ogni punto di vista, celebre, normale o poveraccio sia l'inquisito. Si, sono rimasto molto, molto indietro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi