cerca

Obbligatorietà dell'azione penale

27 Giugno 2011 alle 17:00

Il pm aziona l'indagine preliminare se ha sentore di un reato previsto da uno specifico articolo di legge . Sembra a molti giureconsulti che il reato di "faccendiere" non sia reperibile in nessuno degli articoli del codice penale. Certamente, se durante il disbrigo delle "faccende " si lede lo spirito della norma penale si è inquisiti per tale lesione del codice. Se il pm esercita la sua funzione calpestando il diritto alla riservatezza personale (Costituzionalmente garantita )incorre in un reato che le Istituzioni di garanzia e di controllo (Csm. e Ministro di Giustizia ) devono rilevare e sanzionare. Il civis italicus ( analogamente a quanto avvenne al civis romanus Paolo di Tarso circa duemila anni fa )deve essere tutelato nei suoi diritti costituzionali ( in particolare quello della privacy), senza ricorrere in giudizio contro quel pm che sembra abusare del proprio potere. Ciò, ovviamente, quando il fenomeno è di dominio pubblico e viene dibattuto sui media, a tutti i livelli. Che cosa si aspetta per sentire voci autorevoli e supra partes a difesa dei cittadini dati in pasto ai pruriti dei giustizialisti di turno ?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi