cerca

Lo stato italiano dov'è?

27 Giugno 2011 alle 16:00

In uno stato serio non può esistere che qualche miglia di dimostranti possano fermare delle opere pubbliche importanti come la Tav, il ponte sullo Stretto, la raccolta dei rifiuti a Napoli, la Salerno/Reggio, autostrada Civitavecchia-Livorno e tante altre. Il tutto per non "disturbare l'ambiente" e le persone che vi abitano. Uno stato come il nostro che ha bisogno di grandi infrastrutture e di mettere in circolo qualche miliardo di euro non può stare a sentire , in estenuanti trattative tutti! Se uno stato decide per il bene comune nessuno, se non per gravissimi motivi, può fermare lo sviluppo (e quasi tutto al nord!). Ben venga l'uso della forza pubblica per portare a termine i lavori utili a tutti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi