cerca

Libia

21 Giugno 2011 alle 10:30

La Lega, a Pontida, ha espresso, per bocca di Maroni,la sua posizione ufficiale sulla partecipazione dell'Italia con la Nato in Libia. Ed è una posizione chiara, che prevede entro tempi abbastanza brevi,il ritiro dalle operazioni militari. Mi pare un atteggiamento ragionevole, perché effettivamente così non si può più andare avanti. Sempre più quest'impegno rivela tutte le sue ambiguità e ipocrisie già denunciate all'inizio. I bombardamenti finora non hanno prodotto di "positivo" alcunchè, causano vittime civili e il regime non s'è indebolito. Non si capisce che senso abbia continuare, a parte,poi,gli alti costi, che potrebbero essere impiegati molto più proficuamente per finanziare le misure di politica economica come quelle fiscali,ad es. Certo, non è facile uscirne,vi sono accordi internazionali, ma il governo italiano,in particolare Berlusconi e Frattini dovrebbero essere più decisi e cominciare a porre agli alleati la questione. Anche il Presidente della repubblica dovrebbe cominciare a porsi il problema e non solo sostenere posizioni di principio che non tengono conto dell'effettiva situazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi