cerca

Sinistra e libertà

15 Giugno 2011 alle 16:30

La poco reclamizzata alleanza tra sinistra "liberal" e partiti islamici, già in atto da mesi in Tunisia e ora ai blocchi di partenza anche in Egitto, riconferma in pieno uno dei concetti fondamentali del nostro tempo: la funzione storica dell'utile idiota. In occidente, come sappiamo, l'utile idiota è quello che tradisce la sua propria civiltà, i suoi stessi geni, per perorare l'avvento di un guazzabuglio "da sogno" detto multiculturalismo. Nei paesi della favoleggiata primavera araba, l'utile idiota benpensante di sinistra serve invece - come già ai tempi della rivoluzione russa - per dare la spallata decisiva al potere e poi cedere le armi (facendosi spontaneamente da parte oppure rendendosi disponibile al collaborazionismo) alle fazioni più estreme. Queste, un tempo giacobine o bolsceviche, ora fondamentalismi islamici, li usano e poi - al momento giusto - ne fanno carne trita. Ma, anche nell'atto di essere fatto fuori, l'utile idiota è comunque felice di aver fatto (di nuovo) la sua parte nel fare strada al peggio del peggio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi