cerca

I termini fuorvianti

15 Giugno 2011 alle 16:24

Per l'esito dei referedum i cattolici sono stati determinanti,è vero,ma parlare di "ruinismo" è fuorviante, anzi,a mio avviso, è mistificazione. Facendo attenzione alle situazioni e alle parole, si può notare che a questo referendum molti cattolici hanno partecipato con convinzione, ponendo attenzione ai quesiti referendari, ritenuti coinvolgenti e importanti per l'intera collettività e per l'esistenza futura dei figli e dei nipoti.E lo hanno fatto indipendentemente dalle posizioni della chiesa più o meno dichiarate. Il Papa stesso ha parlato di temi ecologici non esprimendo espliciti inviti a votare. Vero è che nelle parole del pontefice molti hanno sentito un assenso, neanche tanto velato, ad una votazione nel senso dell'abrogazione di alcune leggi o parti di esse, e ne sono stati contenti. Ma, per amore di verità, non si può parlare di "ruinismo" perché, in questo caso,sarebbe un termine improprio.Esso,infatti, ci riporta inevitabilmente al precedente referendum (sulla fecondazione assistita a difesa della legge 40) in occasione del quale il card. Ruini ci fece assistere ad una ingerenza inconfutabile, senza mezzi termini, della chiesa nella politica, invitando esplicitamente i cattolici ad astenersi dal voto; e molti cattolici "non adulti", senza sapere né come né perché,obbedirono fidandosi ciecamente del parere dell'Istituzione ecclesiastica. I fautori dell'autonomia laica contestarono questa sorta di dictat. Del resto,la Chiesa il suo posto sulla scena pubblica lo ha sempre avuto, com'è giusto che sia per un'Istituzione che è inserita a pieno titolo nella società laica. Ed è giusto - ne sono convinta - che esprima le sue opinioni sui diversi aspetti della vita della società. Ma a nessuno può sfuggire la differenza sostanziale fra l'espressione di legittime, o doverose, opinioni e l'invito senza reticenze ad astenersi dal voto, ben conoscendo,fra l'altro, il vero significato, per molti recondito, dell'astensione dal voto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi