cerca

Gli Italiani e i Leader odiati e amati

15 Giugno 2011 alle 15:30

Ho letto della Signora Cecilia e devo dire che gli Italiani in genere hanno un brutto modo di guardare la politica, ma va bene lo stesso. Mussolini è stato seguito per 20 anni da 40 milioni di italiani e poi ha fatto quella fine. Poi c'è stato Craxi, e abbiamo visto che fine ha fatto anche lui. Ora Berlusconi viene dato per spacciato, anche se non credo, e visto che almeno ora c'è Internet che ha una buona memoria, mentre prima la memoria era più debole per la difficoltà pratica nel reperire informazioni, si dovrebbe essere più coerenti. Stiamo vivendo un momento di tumulti specie nel mediterraneo, per la crisi economica che c'è e che ancora non accenna a diminuire. Da bambino guardavo dalla finestra 5 ragazzini che giocavano con le biglie di vetro, quelle colorate. Dopo un paio di ora, uno di loro ha perso tutte le palline e quindi si è messo da parte a guardare gli altri. Le sue palline sono andate a fine un poco a uno e un poco ad altri. Dopo un'ora, la stessa scena, dove è uscito un secondo. Questi hanno iniziato ognuno a tifare per un giocatore. Poi così via finché non è rimasto uno solo. A questo punto, non essendoci più giocatori, quello che aveva tutti i pallini si è guardato intorno e non vedendo altri giocatori con pallini nuovi, ed avendo gli altri quattro che inveivano contro di lui, ha dovuto ridistribuire i pallini vinti per tornare a giocare. Credo che la questione sia oltre la politica di destra o sinistra. Berlusconi lo sa e lo sanno tutti i suoi avversari. Se si vuole la pace si dovrà ridistribuire il danaro che hanno accumulato tutte le banche. Non c'è altra soluzione per mantenere la pace sociale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi