cerca

Giudizio equanime sul berlusconismo

14 Giugno 2011 alle 11:05

Diceva Seneca: "Anche se l'invidia ha tappato la bocca a tutti i tuoi contemporanei, altri verranno, che ti giudicheranno senza astio ne' favoritismi". Oggi bocche urlanti sfregiano il silenzio della dignità e del decoro e non si taceranno fino a quando il nemico, loro, sarà sconfitto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi