cerca

Urlo di dolore morettiano, fossatiano, fabrisiano dall'estero

13 Giugno 2011 alle 18:52

Io sto con le minoranze. Uno che vuole un governo compatto che faccia delle scelte coraggiose di cambiamento razionale, ma radicale, è minoranza. La maggioranza sta seduta sulle sue superbie e vota su quesiti come quelli là, senza sapere le sue conseguenze. E' maggioranza la grande ammucchiata che dice no a tutti i cambiamenti, alle iniziative creative, a tutte le buone idee, così, tanto per sparargli addosso e dire "meno male che nessuno eccelle, il mio amor proprio è salvo". E' minoranza chi ha pensato a lungo che senza una gestione privatistica ed efficiente dell'acqua, prima o poi la buona acqua del Peschiera dai rubinetti di Roma o dal "nasone" la vedremo sgocciolare e finire. E' minoranza chi sa che si voleva privatizzare la distribuzione, e che, senza concorrenza, raggiungerà costi folli che pagheremo con tasse e bollette sempre più salate. E' maggioranza chi pensa che la spesa pubblica si possa alzare a dismisura e così il debito, tanto paga Pantalone. E' maggioranza chi va a votare con le mani in tasca pensando "ci siamo salvati da Fukushima e Chernobyl", senza capirci un tubo di energia e senza ricordarsi che quelli sono eventi straordinari, ma che se poi capitano a un'ora da Ventimiglia ci entrano in casa lo stesso; ma non pensa invece "pheew, ci siamo salvati dall'esclusione permanente dell'Italia da ogni consesso industriale, perché l'energia che compriamo cara farà alzare per sempre alle stelle i prezzi di quello che produciamo, riducendo ancora di più l'export", evento quotidiano di quella minoranza, che con il proprio sudore e lavoro produce ricchezza per gli altri in questo paese. Insomma è minoranza chi dà (i cd. givers), ed è maggioranza chi prende (i cd. takers). Sono minoranza quelli che difendevano il diritto democratico di governare di chi vinse le elezioni, per lealtà democratica. E' un bagno di realismo, comunque. Un fogliante è per sua natura una minoranza, ne ha consapevolezza, lo sa, urla, ma ci si sente a proprio agio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi