cerca

Insostituibile

11 Giugno 2011 alle 17:00

Non pare proprio che su questa terra vi siano persone insostituibili nell'ambito delle varie attività umane. Ma c'è qualcuno che ritiene d'esserlo, per grazia ricevuta e che crede d'essere modello di giornalismo televisivo. Si chiama Santoro e non varrebbe la pena di scriverne più sul suo conto, visto che così lo si innalza e lo si magnifica ulteriormente. Egli ha dichiarato di voler cambiare azienda e allora? E' una tragedia, un affare distato che mette in pericolo la democrazia? Andiamo, un po’ meno infantilismo , per favore. Andandosene,farà perdere ascolti e pubblicità? La Rai che non è un canale privato di qualche città, non sarebbe proprio in grado di proporre un programma giornalistico d'inchiesta,condotto da qualcun altro? Strano. Prima che Santoro comparisse,non c'era nessuna trasmissione d'informazione? Non mi sembra. G.Ferrara, qualche giorno fa, rispondendo a un lettore,ha scritto che non crede al modello giornalistico del conduttore di Anno Zero,per cui non avrebbe molto senso contrapporgli un format per bilanciare. Ha perfettamente ragione,chi ha mai stabilito che quello è il canone da imitare? Gli ascolti, la pubblicità? Se si hanno idee e si scelgono professionalità valide, arrivano anche quelli. Nessuno è insostituibile.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi