cerca

Alla ricerca del leader perduto e di quello mai avuto

9 Giugno 2011 alle 16:30

Il condottiero è stato ferito in battaglia e si teme per la sorte della sua truppa. Riuscità a superare 'a nuttata? Non è dato sapere. E' una faccenda fra il sociologico e il politico e pertanto poco scientifica. Anche perchè da quando il popolo ha “preso coscienza di sé” ogni bar ha perlomeno 6 allenatori ed il malcapitato fra tutte quelle pozioni e cataplasmi che gli vengono somministrati oltre che ferito è anche un bel po' confuso. Ma se Atene piange, Sparta non ride a lungo perchè sa che l'incontro con l'amante è il trionfo di un giorno della settimana mentre il matrimonio è fatto delle noie del lunedì - martedì - mercoledì - giovedì - venerdì - sabato - domenica. E se Atene è alla ricerca del leader perduto, Sparta è alla ricerca del leader mai avuto e di idee “agglomeranti”. Il popolo di Sparta è stufo di stracchini e squaccheroni. Vuole formaggi duri, saporiti e piccanti. Napoli docet e il momento attuale è propizio a Sparta. C'è in giro un ex Tribuno Disoccupato che piace alle sue folle. E' comunicativo, è famoso, è appassionato e appassionante. Conosce il problema della nazione. La casta si dia un po' di pizzicotti sulla pancia per cancellare l'invidia che ha per lui e lo coopti senza perdere tempo con primarie. Strapiace. E' proprio il caso di dirlo: è un'occasione d'oro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi