cerca

La donna che leggeva troppo

4 Giugno 2011 alle 20:00

"La donna che leggeva troppo" narra la storia, vera, di una bella persiana che, cresciuta come un uomo, è libera di studiare e imparare. Strega e puttana per chi ne ha paura, la somma poetessa viene accusata di omicidio. Difendendo, da sempre, la dignità delle donne, al momento della cattura si scopre il viso e si consegna alla storia. Sono trascorsi più di duecento anni da allora, ma il tutto mi è ritornato alla mente leggendo che, nel nuovo Egitto liberato, dopo una manifestazione popolare che chiedeva riforme e giustizia, le donne sono state arrestate, perquisite e sottoposte ad un test di VERGINITA'. Quelle non vergini sono state accusate di prostituzione e condannate per tale reato. Questo è il nuovo governo, provvisorio, egiziano. Non riconducibile al tiranno Mubarak, defenestrato con la forza ed in nome del cambiamento. I sommovimenti popolari in Medio Oriente sono all'ordine del giorno. Sempre e solo in nome di una vita più giusta e più degna. In Libia continua una guerra spaventosa le cui vittime ormai si perdono nei mesi e nei giorni. I Ribelli sono stati riconosciuti ufficialmente dall'Europa e dall'America come unici interlocutori politici. Le domande che , all'inizio, venivano poste sulla credibilità e sulla fede religiosa di questi ribelli ormai sono dimenticate. Spero che, vincendo loro, anche le donne libiche non debbano patire simili umiliazioni. La storia non è maestra di vita. Se così fosse i potenti del mondo si ricorderebbero come la Persia, cacciato lo Scià e con il rientro, esaltato da tutti di Komeini, sia diventata l'Iran di oggi. Ma le rivoluzioni le fanno gli uomini. Le donne partecipano alla lotta con forza e pensando ad un futuro migliore. Alla fine, sempre e solo loro, vengono trucidamente umiliate. Le tante donne italiane che sono scese in piazza gridando "Se non ora quando" potrebbero, finalmente protestare per una giusta causa. Che appartiene alle donne del e nel mondo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi