cerca

Consiglio a Bersani: tutti ar mare

3 Giugno 2011 alle 17:30

Questo referendum è il battesimo, la consacrazione, l’acclamazione di Di Pietro a leader assoluto della sinistra italiana. La mazzata finale a Bersani al Pd ed a qualsiasi ipotesi di sinistra riformista, occidentale, laburista, democratica e non giustizialista. Allora oltrechè gli occhi è utile aprire gli ombrelloni! Non occorre essere geniali per capire certe sottigliezze, certe furbizie della politica italiana. Peraltro l’abrogazione del legittimo impedimento corrisponde ad un "disegno politico" nato dentro un palazzo di “giustizia” di molti anni fa, di un togato che se n’era fottuto della bilancia nel ponderare le espressioni: “io quello li lo sfascio”. E ancora lo insegue con la stessa crudezza di linguaggio, il medesimo astio sul volto, la solita schiuma sulla bocca. E questa volta chiede pure l’acclamazione del Popolo, in nome del terrore nucleare. A questo punto meglio una catena di centrali nucleari tutte collegate tra di loro ad un’unica spoletta, che assecondare l'acclamazione del lìder maximo in forza di referendum. Anzi no, scusate tutti: meglio, molto meglio: tutti ar mare a mostar le chiappe chiare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi