cerca

Spettacolo

2 Giugno 2011 alle 10:38

L' italiano è scanzonato e curioso e facile preda delle illusioni televisive. In questi ultimi vent'anni alcuni personaggi si sono avvicendati sullo schermo: Di Pietro, Berlusconi, Vendola, De Magistris. Si è detto; proviamoli, magari uno alla volta e vediamo cosa succede. Manco fossero burattini. Divertimento crudele e irresponsabile. Ma siamo fatti così: schiavi di secoli di spettacolo gratuito e quasi sempre subito, ma comunque interessante: i circenses, le pompe dei Papi, le invasioni e le dominazioni straniere, l'opera lirica, le buffonate di Mussolini, Sanremo. Siamo un grande popolo dell'effimero. Siamo grandi artisti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi