cerca

Guerra, fredda?

1 Giugno 2011 alle 16:45

Mentre i riflettori sono ancora tutti puntati sui risultati e sulle reazioni a caldo degli ultimi ballottaggi gli spunti di riflessione sono tanti e sempre più forte è in me la sensazione che tutto cambia perché nulla cambi. A mio modo di vedere in Italia c’è da anni una guerra di cui la contrapposizione tra centrodestra e centrosinistra, non è che la punta del proverbiale iceberg. Possiamo definirla “civile” anche nel senso che la lotta non è mai uscita dal sentiero democratico, ma di fatto si tratta di una contrapposizione talmente accesa da paralizzare la vita economica e sociale della Nazione. Nel nostro bel paese convivono due sistemi economici/sociali contrapposti ed incompatibili nelle attuali proporzioni: da un lato un apparato statale mastodontico e a detta di tutti inefficiente e degno della vecchia Urss. Dall’altro un sistema di libero mercato che deve farsi carico del costo del primo senza poter trarre da questo servizi moderni ed adeguati e che per questo ed altri motivi si fa sempre più pirata e furbo. Questo “uovo di Colombo” è secondo me la chiave di lettura dell’Italia di oggi: di fatto noi non abbiamo ancora concluso la guerra fredda. Le classi sociali e politiche si schierano ancora secondo principi, valori e idee di 50 anni fa, superate ormai anche dai paesi che per primi le adottarono e le attuarono. Sempre più mi chiedo se il nostro immobilismo sia dovuto solo ai tanto denigrati (spesso giustamente!) politici o da chi da loro udienza e forza democratica. Forse anche noi dovremmo instaurare una pax sociale, tornare ad essere un popolo unito, nazionale, Italiano con la i maiuscola. Un popolo in cui l’imprenditore e l’impiegato statale non sono necessariamente e rispettivamente un ladro e un fannullone, dove chi vota da una parte o dall’altra non è nient’altro se non un cittadino coscienzioso che assolve i propri doveri democratici e che possa PRETENDERE a gran voce che i politici facciano il loro dovere. Che bel sogno!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi