cerca

la Relatività di Scalfari

28 Maggio 2011 alle 16:00

Nel suo ultimo libro "Scuote l'anima mia eros", Eugenio Scalfari, a proposito del triangolo amoroso scrive " si tratta di un triangolo isoscele nel senso che pende più da una parte che dall'altra". E come si fa a vedere diversi due lati che, trattandosi di un triangolo isoscele, sono notoriamente uguali? La teoria della relatività di Einstein ci dice che dipende dalla condizione dell'osservatore, cioè la lunghezza del lato del triangolo dipende da che lato si guarda, se mi metto a sinistra del triangolo vedrò il lato sinistro più lungo del destro. Ma coma faranno i lettori a convincersi che due lati uguali sono poi diversi? E' semplice. Basta che si spostino tutti dallo stesso lato di Scalfari, anzi, se perfettamente allineati, vedranno solo il lato sinistro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi