cerca

Sollievo e dubbi

27 Maggio 2011 alle 11:00

E' con grande gioia personale che apprendo la notizia dell' arresto del criminale di guerra serbo R. Mladic, boia di Szebrenica e torturatore di Sarajevo. Ricordo come fosse ieri le mie lacrime per le stragi perpetrate durante le guerre balcaniche degli anni 90 e la preghiere che i responsabili fossero presi e puniti secondo giustiazia. Spero che questo ora possa accadere; ma continuo a domandarmi se l'Onu, ai tempi responsabile della protezione delle genti di Srebenica, possa davvero credere di non avere nulla di cui essere colpevolmente accusata e giudicata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi