cerca

Napoli val bene una (sola) Messa!

27 Maggio 2011 alle 12:00

L'altro giorno, da Vespa, l'aspirante sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, ha dichiarato di essere "cattolico" e vicino al mondo cattolico. Ha visitato pure l'arcivescovo, cardinale Crescenzio Sepe (chissà se si è trovato a suo agio viste le "pendenze" del Cardinale per le note vicende giudiziarie!)... Insomma un De Magistris che sembrerebbe fulminato sulla via di Damasco. Eppure qualcosa non mi torna... L'anno scorso, nel pieno della bufera che colpì la Chiesa sul grave dramma della pedofilia, l'on. De Magistris se ne uscì con un "giudizio" tanto sprezzante nei confronti di Benedetto XVI, quanto indicativo della scarsa percezione, da parte dell'attuale aspirante sindaco di Napoli, delle cose di cui stava parlando. Disse l'on. magistrato De Magistris: “Ratzinger dovrebbe rendere testimonianza ai giudici tedeschi di quanto sa sui casi di pedofilia. Quando i fatti avvengono all’interno delle mura vaticane non è semplice far luce sulla verità. Non è la prima volta che su queste vicende viene tirato in ballo lo stesso Papa e nessuno è al di sopra della legge”. Bella forma di rispetto per il mondo cattolico (o forse De Magistris si annovera tra quei cattolici maturi e farisaici che si credono "la vera chiesa"!)... Roba da rabbrividire! Ma chi si crede di essere, Napoleone Bonaparte!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi