cerca

Le charme discret de la bourgeoise

25 Maggio 2011 alle 11:30

Il direttore del FMI viene beccato con la cameriera di un albergo di New York. Lei dice che l'ha stuprata, ma lui sostiene che era consenziente; o meglio questo dettaglio non lo ricorda molto bene, sembra alquanto confuso. Ma come al solito le notizie che vengono dai media sono contrastanti. Dieci minuti prima di partire per l'Europa lui viene arrestato ed è costretto a rinunciare a candidarsi come presidente del suo paese ed a dimettersi dal FMI; e così a capo della prestigiosa istituzione monetaria viene eletto un rappresentante dei paesi emergenti e gli equilibri economici mondiali cambiano. Lui ha contribuito alla nascita dell'Aureo, una moneta fantasma di uno stato insesistente che ha messo in ginocchio l'intera Europa, ma è da tutti ritenuto un genio della finanza. Mentre la borghesia si indigna, ma sotto sotto gode e assapora l'intrigo in tutti i suoi risvolti. Si sa che certe cose si fanno, ma una volta che si viene scoperti si viene eliminati dal gioco. La gauche grida al complotto, invece i puritani e i moralisti di destra allo scandalo. Nella realtà davanti alla legge siamo tutti uguali, ma nel film se uno è di sinistra è sempre ed in ogni caso innocente e se uno di loro stupra lo fa a fin di bene. Come al solito il popolino non è capace di capire queste sfumature della vita e rassegnato accetta un verdetto alquanto inquietante: in realtà la cameriera aveva sbagliato camera e il potente uomo d'affari stava sognando, e sul grembiule della donna non c'era il liquido seminale dell'uomo, ma la plastichina che la figlia aveva usato per giocare il giorno prima. Finalmente l'uomo viene scagionato, diviene presidente e passa alla storia come un eroe. I cittadini mortificati per essersi sbagliati nel giudicare il povero uomo gli dedicano un obelisco che viene eretto nella principale piazza della capitale del paese. Questo perchè tutto ciò non si ripeta più e che la gente ricordi che non basta essere di sinistra per essere colpevoli...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi