cerca

Per un auto da fe penitenziale

24 Maggio 2011 alle 18:00

La responsabilità penale è sempre personale, ma quella morale è collettiva per il fatto che l'ethos di un popolo è un formazione generale dei comportamenti non ascrivibili immediatamente a un autore ma a una generazione. I padri sono responsabili delle azioni dei figli tanto quanto i maestri, i sacerdoti, gli scrittori, e tutti quelli a cui la natura e la cultura hanno affidato il compito di avviare alla vita le generazioni future. Perciò quando la cronaca ci racconta fatti innominabili e repellenti al comune e sano sentimento, al posto di indignarsi la chiesa dovrebbe intraprendere un'azione di purificazione collettiva, un auto da fe penitenziale e rigeneratore. E' questo il fondamento della azione politica catartica nella tragedia greca, ma noi trattiamo di fatti spaventosi come di purissimi accidenti irrilevanti per il giudizio generale sulla morale di un popolo. Che questo avvenga tra i laici, per i quali i comportamenti morali individuali non sono perseguibili, se non sono sanzionati dai codici e ognuno agisce in nome proprio coerentemente con l'individualismo di base della filosofia politica moderna... transeat, ma che anche la chiesa non si senta responsabile dei comportamenti dei suoi figli e nel caso che qualcuno venga sorpreso con le mani nella marmellata (vedi don Seppia) si appresti ad annunciare una commissione d'inchiesta sulla pedofilia tra i preti mi sembra una soluzione politichese della calvizie e dell'esperienza consumata del card. Bagnasco. Egli non poteva non sapere; se un suo sacerdote, che egli avrebbe dovuto istruire e curare come la pecora malata del suo ovile, cade nelle mani di Satana portandosi dietro quelli dal cardinale stesso affidati alla sua cura, non può risolvere la questione con una commissione d'inchiesta, ma pregare e... scontare per lui e con lui la sua pena. Il sacramento della penitenza nella chiesa ha tale fondamento: che Cristo prende su di sé la croce che l'assassino mette sulle sue spalle.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi