cerca

Il vento

23 Maggio 2011 alle 18:30

Sul cartello è scritto non sciupar questi fiori, ma per il vento è inutile, perché non sa leggere. Sembra che in vento impetuoso stia spazzando via tutto il bene che il centrodestra aveva fatto. Bossi straparla, La Moratti non sembra essere in grado di raddrizzare la situazione. Una tempesta si è abbattuta sul PDL ed il Governo. Io credo che Berlusconi sia stanco. Come capita a qualsiasi uomo in un determinato momento della vita. E non per gli anni che ha, ma per aver dovuto combattere, per quasi 20 anni, contro tutto e tutti. Dai poteri forti, alla magistratura, dentro la sua maggioranza e per la vita solitaria che conduce. La sua proverbiale capacità di risolvere qualsiasi situazione con un colpo d'ala, quel suo parlar sorridente, quel suo aggredire, anche con violenza l'avversario , ma pur sempre "alla Berlusconi" non esiste più. Sembra dominato dagli eventi e si muove scompostamente, trascinato da una parte all'altra, senza soluzione o visione adeguata. In balia di uomini e donne incapaci, che lo hanno sfruttato e che ora, vigliaccamente, ne aspettano la fine per riposizionarsi. L'appoggio critico , ma affettuoso, dei veri amici che ha non penso che gli arrivi neanche più. Si dice, e credo sia vero, che Berlusconi ceda alle richieste leghiste, vedi "tragedia" ministeri. Ma questo è indice di stanchezza: la lega, senza Berlusconi, dove può andare? Possibile che il solo Berlusconi non lo capisca? Spero si esca da questo vortice ventoso: si perde Milano? Pazienza. Si perde Napoli? Succede. Zapatero è stato maltrattato alla amministrative. Ma governa ancora. Anche La Merckel. Che Berlusconi pensi a governare, bene, e la storia finisca qui.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi