cerca

Chi di spada ferisce...

21 Maggio 2011 alle 09:30

La chiesa ha perso con il caso Ruby una occasione irripetibile per affermare la superiorità della morale cattolica contro la macchina del fango che Repubblica ha spruzzato sul premier come killeraggio politico. Se avesse ricordato ai catari alle vongole che nei vangeli è scritto che le prostitute e i peccatori ci precederanno nel regno dei cieli avrebbe visto riempire i templi e le file ai confessionali; ha scelto di conformarsi al giudizio del secolo e ora riceve lo stesso colpo dalla stessa mano che aveva cercato di temperare compiacendola. Tardi Avvenire protesta contro Repubblica, che fa responsabile la morale cattolica della pedofilia dei preti; che Scalfari non conosca la morale cattolica manzoniana è dato per scontato, ma che l'ignorino i vescovi è grave, chi di spada ferisce di spada perisce.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi