cerca

Si sa, ma non si dice

19 Maggio 2011 alle 17:30

Dunque...pare che il Direttore (o Presidente) del Fmi abbia fatto ciò che ha fatto in una suite di un hotel statunitense. Ma qual è la vera notizia? Bè, sembra che delle abitudini libertine dello Strauss fosse al corrente, e anche da molto tempo, un po’ tutto il Gotha dell'informazione e comunicazione massmediale mondiale. In questi giorni, infatti, è stati tutto un susseguirsi di inviati/e, giornalisti/e ed anche scrittrici che se ne sono bellamente usciti dicendo tutti, in un modo o nell'altro, la stessa cosa: "ma lo sapevamo tutti che aveva questo pallino". Lo sapevamo tutti...Chi? L'opinione pubblica forse? Ecco la vera notizia (e la squallida realtà)! Un esponente di primo piano della finanza mondiale, un candidato alle prossime elezioni francesi ma, soprattutto, un SOCIALISTA (democratico e de sinistra) viene accuratamente - e naturalmente - protetto e risparmiato dall'informazione "pluralista, indipendente e democratica". La stessa che dimostra oltretutto la propria indignazione (specie in Europa) per quest'America bacchettona e puritana che si permette di tenere in galera un individuo che gli stessi giornalisti asseriscono essere un noto "disturbatore di signorine e signore più o meno attempate". E lo sapete, vero, chi fa parte di questa pletora di custodi dell'informazione democratica? Gli stessi che da anni stanno gettando fango - puritano e bacchettone - su un altro Presidente di nostra conoscenza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi