cerca

Cambiare modulo di gioco

18 Maggio 2011 alle 12:15

L’implacabile legge del “panta rei” è sempre in agguato. Non è mai stato possibile sottrarvisi, per nessun uomo o cosa da lui costruita. Tutto si riduce a predisporre le difese per poter controllare, gestire, “governare”, le modalità e la successione dei tempi in cui si manifesta. Nell'esercizio della politica, assumono importanza decisiva, per governare l’agguato, l’efficienza della struttura organizzativa, il perimetro culturale, la cura omogenea e costante dei settori elettorali di riferimento e, soprattutto, dare piena consapevolezza agli organismi portanti di poter contare su un proprio futuro, al di là del capo di turno. Il Comitato centrale del Pcus, quello del Pci, della Dc e, anche quello della chiesa, hanno sempre avuto la certezza che “morto un Papa se ne fa un altro” e assicuravano agli apparati margini di sicurezza legati a fattori extra Leader. Il problema si manifesta, quando questo insieme di condizioni si concentra solo nella personalità e nel carisma del Capo. Infatti: aprés La Malfa, Malagodi, Saragat, Craxi, le déluge. E, dopo Moro cominciò anche per la Dc. Per cui il bersaglio obbligatorio da colpire, a tutti i costi, era il Cav. Non erano FI prima o il PdL dopo ha costituire l’ostacolo insormontabile per le opposizioni. Lo hanno attaccato, sulla persona, sulla vita privata, continuamente, avvinghiandolo in una rete mediatico giudiziaria da cui s'è difeso bene, efficacemente, a scapito però della duttilità. Infatti come insegna Lanfranco Pace esperto di calcio, difendendosi sempre alla stessa maniera, prima o poi, un gol si subisce. Cambiare modulo di gioco è compito dell’allenatore. I grandi allenatori,“leggono” la partita e attuano, con umiltà, le necessarie contromisure. Non esitano a cambiare ruoli, compiti e posizione in campo, sostituiscono giocatori a prescindere dalle scelte iniziali, capiscono dove hanno sbagliato, cambiano i punti di riferimento noti agli avversari, rimescolano le carte, e gli avversari vanno in confusione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi