cerca

Caso pedofilia

17 Maggio 2011 alle 16:30

Il Sig Riccardo Seppia è un pover'uomo di 51 che doveva essere fermato perché vittima di una vita disordinata. Il fatto che sia un prete è molto triste così come sarebbe stato triste se fosse stato un insegnante, un dentista, un falegname o che so io. Certo essere prete o insegnante vuol dire qualcosa di più: vuold dire l'incarico di formare dei ragazzi e allora la cosa diventa complicata. Quest'uomo fa tanta pena e rabbia. "Sono io forse il custode di mio fratello?" La risposta è sì! Se c'erano dei sospetti perché nessuno si è fatto avanti per salvaguardare i bambini e per salvare questo pover'uomo da se stesso?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi