cerca

Le due Italie/ 4

16 Maggio 2011 alle 18:00

Ci sono due Italie, una che, seppur non perfetta, tra numerose magagne e disnestà, bene o male funzione, e l'altra che invece non riesce proprio a funzionare, diciamo che si arrangia alla meglio, applica le leggi alla meglio, paga le tasse alla meglio e viene amministrata da politici alla meglio, i cui due principali pilasti mentali sono la raccomandazione e i soldi pubblici. In realtà è sempre stato così, dal primo giorno dell'unità politica degli italiani, nel lontano 1861, perchè uno degli stati che scomparvero loro malgrado, il regno delle due Sicilie, era differente dagli altri, viveva in un mondo tutto suo, più settecentesco che da 1860. Anzi era così diverso, particolare, che, seppur teoricamente dotato di buon esercito e marina, bastarono 1000 uomini con lo schioppo per mandarlo a gambe all'aria. Da allora sono stati spesi fiumi di parole e di denaro per sanare lo squilibrio, per riportare la legalità, ma, come ha ribadito il Ministro Tremonti, è facile constatare che sono serviti a gran poco.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi