cerca

Aspettiamo le scuse

14 Maggio 2011 alle 18:00

La Moratti dovrebbe chiedere scusa al pari di Santoro. Come tanti altri però. A partire dalla sinistra che ha sbagliato l'inimmaginabile fino a Berlusconi che dovrebbe scusarsi per questo quindicennio di nulla assoluto, di promesse mai mantenute. Le scuse risultano arcaiche, sono finite nel dimenticatoio, ci si vergogna a chiederle. Ma se non ci si scusa degli errori o delle mancanze non si azzera lo svantaggio, e si rincorre, finendo sfiancati. Come Berlusconi e la sinistra.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi