cerca

Simboli e linguaggio

11 Maggio 2011 alle 11:23

“L’ideologia delle brigate rosse attribuiva alle persone una potenza simbolica da abbattere”. Con poche chiare parole, Ferrara ha ricordato e colto quel terribile processo di astrazione e di trasfigurazione della realtà che è componente essenziale del fanatismo e della sua deriva terroristica. Coloro che hanno riflettuto lucidamente su questi temi hanno spesso evidenziato come una caratteristica dei deliri ideologici è la tendenza nel linguaggio all’uso smodato di quello che qualcuno ha chiamato “ismo-logia”. Attraverso l’abuso del suffisso "- ismo" la realtà, che per sua natura è fluida, complessa, mutevole, piena di differenze ed articolazioni essenziali, viene sclerotizzata, fissata in schemi rigidi e definitivi, ridotta a formule elementari, generali, astratte appunto. In una società dotata di forti anticorpi contro il fanatismo, credo si dovrebbe provare istintive prudenza e diffidenza ogni volta che nella spiegazione della realtà si sente usare e soprattutto inventare un “-ismo”. E’ anche pensando a questo che ho sempre trovato insopportabile, non chiaro e un poco inquietante un concetto per la sx invece essenziale e invasivo in ogni sua analisi: il berlusconismo. Mi azzardo a dire che esso implica un processo mentale in un certo senso ancora più radicale di quello di parlare di capitalismo, imperialismo, fascismo di stato... come di sistemi sociali o economici criminali, e poi individuare persone che di questi “-ismi” sono il simbolo. In questo caso la persona è certo simbolo ma anche essenza stessa, fonte primigenia del male da combattere. Spero di non essere frainteso. Non voglio fare paralleli, viviamo fortunatamente in un’altra epoca. Ma se in Italia la coltissima e sofisticata classe politica ed intellettuale di sinistra riuscisse un giorno, nelle sue analisi e spiegazioni del mondo, a evitare di trasformare le persone in carne e ossa in “- ismi” negativi, compirebbe un atto di intelligenza e responsabilità e si metterebbe in condizioni di comprendere davvero la realtà così com’è.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi