cerca

"La felicità della democrazia"

6 Maggio 2011 alle 09:00

Il Professor Zagrebelsky, discorrendo sul concetto attuale di felicità, sostiene che “l’affamato di felicità non esita a farsi beffe della virtù, a esibire come un vessillo il proprio lato più laido. L’archetipo è Faust che vende l’anima al demonio (..)”. Ho provato sconforto e mi sono chiesto se la ricerca della felicità non mi stia inesorabilmente sprofondando nell’abisso. Poi o pensato a Nietzsche che, in “Al di là del bene e del male”, avverte: “Chi lotta con i mostri deve guardarsi di non diventare, così facendo, un mostro. E se tu scruterai a lungo in un abisso, anche l’abisso scruterà dentro di te.” Ho provato sollievo, forse non sono eternamente perduto, forse da troppo il novello Achab insegue il Leviatano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi