cerca

Vergogna, fermate le armi!

2 Maggio 2011 alle 19:30

Vergogna, gli ultimi bombardamenti, voluti da Obama, Cameron e Sarkozi, dopo aver strappato anche il "sì" di Berlusconi, sono una vergogna gravissima per l'Occidente intero! Solo in questi ultimi giorni il capo siriano Assad, che ha ordinato alla polizia di sparare ad altezza uomo, ha fatto sterminare centinaia di persone che manifestavano il loro dissenso in modo disarmato, per quanto minaccioso; ma Hillary Clinton ha dichiarato qualche settimana fa che lì non ci sarebbe stato un intervento come in Libia! E va ricordato che fin dai primi giorni i ribelli agirono con armi in pugno, giustificando in parte la reazione di Gheddafi. I capi della coalizione non vogliono che Gheddafi parli, tanto più dopo le dichiarazioni di ieri mattina! Dopo aver distrutto l'intera aviazione da guerra libica, gran parte delle postazioni antiaeree, dopo aver annientato tutti i tank libici in circolazione e centinaia e centinaia di soldati, con gli ultimi bombardamenti, i tre leader, che hanno voluto l'attacco della Libia sulla base di una Risoluzione che non hanno rispettato fin dall'inizio, stanno dando uno strattone spaventoso verso la divisione del mondo e la terza guerra mondiale! E' vero che era stato Wojtyla ad ammettere la deterrenza nucleare come arma, nonostante le posizioni espresse dal Vaticano II contro ogni liceità della guerra nucleare, ma anche oggi in verità il miglioramento o il peggioramento, da un giorno all'altro, dipende da noi, da ciascuno di noi. I bombardamenti "mirati" su Gheddafi non farebbero che rendere più agguerriti i suoi sostenitori in Libia e soprattutto fuori! Fate fermare le armi prima che questa guerra trascini il mondo verso il caos e la guerra globale! Dio ci ama e non vuole che gli uomini si distruggano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi