cerca

Migranti e Francia

26 Aprile 2011 alle 09:00

Nella vicenda dei migranti africani, due certezze riguardano la Francia: i naufraghi puntano a Parigi in grandissima maggioranza; i cugini transalpini ci accusano di non saperli respingere. Chiedo se un piano come quello che vado ad esporre avrebbe qualche controindicazione. Primo: trasferiamo i migranti ben censiti presso il confine di Ventimiglia, compresi del rispettivo barcone (se in pessime condizioni, possiamo fornirne uno nuovo, crepi l'avarizia). Secondo: in una giornata di mare buono e ottima visibilità, li attrezziamo di tutto punto (viveri, carburante, 60 euro ...), li imbarchiamo sui loro natanti e con mezzi navali nostri li scortiamo in sicurezza oltre le dodici miglia delle nostre acque territoriali. Lì giunti facciamo vedere loro che le città che si intravedono a poche miglia sono Mentone, Montecarlo, Cannes, Nizza... Sarei curioso di vedere l'atteggiamento intransigente dei cugini alla prova del barcone: campi di accoglienza sulle Isole di Hyeres, tentativo di coinvolgere i paesi limitrofi o cannonate sui disperati?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi