cerca

L'idea nucleare avanza

25 Aprile 2011 alle 17:15

Ricordo agli eventuali "nucleo-scettici" che negli attuali prototipi di reattori al torio i costi sono inferiori a impianti ad uranio, si producono scorie meno radioattive e vi è maggiore sicurezza intrinseca, in quanto il flusso di protoni può essere interrotto, impedendo la fusione incontrollata dal nocciolo. Se qualcuno si chiede come mai non sono così diffusi, la ragione principale è perché dalla reazione a base di torio non si può produrre plutonio, importante ingrediente delle armi nucleari. Così, negli anni, le principali nazioni "atomiche" hanno sviluppato solo tecnologie ad uranio: il motivo è ormai manifesto. Spero che chi abbia a cuore l'idea nazionale non disprezzi il ruolo che ha avuto la nostra ricerca pubblica nel settore pionieristico del torio, e non si abbandoni a pregiudizi settari nei confronti di tali meritevoli apparati della nostra ricerca nazionale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi