cerca

Freud e il Papa che non c'è

20 Aprile 2011 alle 10:00

La domanda implicita al film di Moretti potrebbe essere questa: "E tu, per una vita condotto, saresti capace, non dico di condurre, come recitando una parte, ma di condurti, come libero?" D'altronde una massa aspira sempre a un capo per farne un uomo libero, un po' come se dicesse: "Almeno tu sii libero" di dire la tua urbi et orbi. Ma uscire dalla massa dopo essere stati condotti per una vita per finalmente condursi non è affatto scontato. E qui l'offerta psicoanalitica di Moretti non può che fallire dato lo stato attuale della psicoanalisi, questo sì ben descritto. In questo film Freud è il grande assente, quando invece avrebbe proprio potuto dire la sua con la libertà di un Papa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi