cerca

Gli ingiusti

18 Aprile 2011 alle 18:00

E' il giorno delle Palme, quando, secondo tradizione cristiana, il Cristo soffre l'ingiusto giudizio e lacero nelle vesti uomini colti, saccenti e giusti in nome degli uomini, lo spingono ove tutti sanno. Nello stesso giorno nella grande metropoli del nord del paese un uomo con ricche vesti porpora parla non di ingiusto giudizio ma di uomini ingiusti che non vogliono essere giudicati, giudicando egli stesso prima del giudizio. Il nome dell'ingiusto peccatore è sottuciuto ma il riferimento è evidente, tant'è che il giornale indipendente di opposizione, "Il Corriere" estrapola il concetto come il più importante espresso da Tettamanzi nella sua omelia, e lo pone come titolo al suo fondo: "giorni paradossali: ingiusti non vogliono essere giudicati". Mi ricordavo una Chiesa di misericordia non di giudizio, peccato!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi